2 essenze da riconoscere

Domande e risposte sui problemi che si possono incontrare durante la lavorazione dei bonsai.
Aiutiamoci vicendevolmente!!!
Forum per coltivazione a livello base
Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 351
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » mar mag 18, 2021 11:31 am

Scusa forcellone e questo che ha foglie molto similari è olmo o carpino, non mi sembra abbia delle foglie minute ha dei foglioni delle stesse dimensioni delle due piante nel vaso
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
PONCH
Insubreman
Messaggi: 1974
Iscritto il: dom mag 15, 2005 6:46 pm
Località: Roma

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da PONCH » mar mag 18, 2021 12:42 pm

quest'ultimo è un carpino per me
1

Avatar utente
Forcellone
Messaggi: 1038
Iscritto il: ven ott 16, 2020 3:33 pm
Località: Pomezia Roma

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Forcellone » mar mag 18, 2021 12:43 pm

Al volissimo, e posso sbagliare, mi sembrano un carpino, lo confermo vedendo la fioritura e i semi.

(Considera che nella mia zona ci vivo da circa 10 anni ed ho scoperto solo ora che ci sono moltissimo boschetti di olmi.
Ero convintissimo che fossero caprini in quanto mi era stato detto molto tempo fa da un vivaista che era un territorio con Caprini e lo stesso mi diceva di provare a prelevare delle piante interessanti al Bonsai, ma io non ho mai pensato di andare per campi di altri o del comune e fare raccolta selvaggia di piante.
Solo un paio di mesi fa ho visto le piante con i semi e mi sono detto perché non fare delle semine….così mi sono avvicinato ed ho preso dei semi più buoni che ho trovato e dai rametti per fare talee, solo quando mi sono avvicinato ho capito che si trattava di olmi e non caprini.
I semi stanno partendo ora e forse qualche talea attaccherà... ).

Cerca in rete e vedi le differenze così potrai essere certa di cosa sono.

Le foglie sono molto simili ma quelle dei caprini sono anche del doppio dell'olmo. I semi dono molto differenti.

Fami sapere.
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 351
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » mar mag 18, 2021 2:30 pm

quest'ultimo è un carpino per me
Grazie ponch
Al volissimo, e posso sbagliare, mi sembrano un carpino, lo confermo vedendo la fioritura e i semi.

(Considera che nella mia zona ci vivo da circa 10 anni ed ho scoperto solo ora che ci sono moltissimo boschetti di olmi.
Ero convintissimo che fossero caprini in quanto mi era stato detto molto tempo fa da un vivaista che era un territorio con Caprini e lo stesso mi diceva di provare a prelevare delle piante interessanti al Bonsai, ma io non ho mai pensato di andare per campi di altri o del comune e fare raccolta selvaggia di piante.
Solo un paio di mesi fa ho visto le piante con i semi e mi sono detto perché non fare delle semine….così mi sono avvicinato ed ho preso dei semi più buoni che ho trovato e dai rametti per fare talee, solo quando mi sono avvicinato ho capito che si trattava di olmi e non caprini.
I semi stanno partendo ora e forse qualche talea attaccherà... ).

Cerca in rete e vedi le differenze così potrai essere certa di cosa sono.

Le foglie sono molto simili ma quelle dei caprini sono anche del doppio dell'olmo. I semi dono molto differenti.

Fami sapere.
Grazie forcellone senza fare la ricerca in rete come mi consigli perché tanto credo non riuscirei a capire cmq la differenza tra le due da foto e tenendo conto da quanto da te detto sulle dimensioni delle due specie deduco sia carpino perché le foglie sono belle grosse, deduco che cmq le sue foglie si rimpiccioliscono facilmente altrimenti non li avresti seminati e taelizzati... Le talee di carpino oltre che dimensione di tronchetto non bisognerebbe andare affinché non si vanifichi la radicazione? Nel senso si potrebbe osare anche con rametti di 2/3/4 cm??
0

Uti67
Messaggi: 33
Iscritto il: ven apr 07, 2017 9:44 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Uti67 » mar mag 18, 2021 6:52 pm

Castagno senza dubbio. Già me lo sembravano nelle prime foto anche dalla struttura legnosa quando le foglie erano ancora piccole. Combinazione in questi gg sono proprio alle prese con 4 nuovi castagni che stanno gettando quindi la prima sensazione è stata come vedere esattamente i miei
0

Avatar utente
Forcellone
Messaggi: 1038
Iscritto il: ven ott 16, 2020 3:33 pm
Località: Pomezia Roma

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Forcellone » mer mag 19, 2021 10:18 am

Ele, io ho fatto con dei semi e rametti di olmo, non ho carpini. Le foglie con le giuste attenzioni le riduci a tutti, ovvi che ci sono specie più indicate.

Senza fare molta attenzione, le talee sono di varie misure "piccoline" come indichi tu, ho utilizzato anche rametti con varie ramificazione che di norma non si fa, li avevo per le mani e non mi è costato nulla fare un foro e insaccare il tutto. Nel vaso c'è un terriccio comunissimo che avevo da tempo, se vanno bene altrimenti ne farò altri come ho sempre fatto. Nello stesso vaso ci sono varie essenze di quest'anno e diverse stanno prendendo per il momento, non mi interessano più di tanto ma lo faccio molto spesso e alla fine ho varie piante senza neanche volerlo veramente, mi capita anche non so che farci e le regalo ... è una specie di prova e meglio ci "gioco" che ho sempre fatto.
Ho anche dei vasi con materiale più "idoneo" per fare queste cose dove infilo delle piante più interessanti, ma devo dire che uso tutte le attenzioni e i risultati sono simili.

Alcune piante solo dalle foglie non le riconosci con certezza, servono i fiori, frutti o i semi.
Io ho delle piante che ancora oggi dopo 15 anni non sono certo di cosa siano .. sto aspettando che faranno i fiori o frutti per avere conferma. :?:
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 351
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » mer mag 19, 2021 7:35 pm

Castagno senza dubbio. Già me lo sembravano nelle prime foto anche dalla struttura legnosa quando le foglie erano ancora piccole. Combinazione in questi gg sono proprio alle prese con 4 nuovi castagni che stanno gettando quindi la prima sensazione è stata come vedere esattamente i miei
Siete tutti concordi sul castagno,Uti67 ma tu li stai coltivando ai fini bonsaistici? Cmq ieri ho guardato su Google foglie di castagno , ma foglie uguali a quelle delle due piante in vaso non ne ho trovato, essenzialmente ne ho viste di 2 tipi uno strette strette e lunghe ( quelle dei vasi sono panciute) e l'altro tipo avevano picciolo unico con diverse foglie attaccate tipo figlia di acero non so come spiegare. Io cmq una delle due me la sono presa cmq... Mi piaceva l'andamento naturale che ha e tanto mio papà da solo non ce la fa proprio più a gestire e curare il giardino.
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 351
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » mer mag 19, 2021 8:47 pm

Ele, io ho fatto con dei semi e rametti di olmo, non ho carpini. Le foglie con le giuste attenzioni le riduci a tutti, ovvi che ci sono specie più indicate.

Senza fare molta attenzione, le talee sono di varie misure "piccoline" come indichi tu, ho utilizzato anche rametti con varie ramificazione che di norma non si fa, li avevo per le mani e non mi è costato nulla fare un foro e insaccare il tutto. Nel vaso c'è un terriccio comunissimo che avevo da tempo, se vanno bene altrimenti ne farò altri come ho sempre fatto. Nello stesso vaso ci sono varie essenze di quest'anno e diverse stanno prendendo per il momento, non mi interessano più di tanto ma lo faccio molto spesso e alla fine ho varie piante senza neanche volerlo veramente, mi capita anche non so che farci e le regalo ... è una specie di prova e meglio ci "gioco" che ho sempre fatto.
Ho anche dei vasi con materiale più "idoneo" per fare queste cose dove infilo delle piante più interessanti, ma devo dire che uso tutte le attenzioni e i risultati sono simili.

Alcune piante solo dalle foglie non le riconosci con certezza, servono i fiori, frutti o i semi.
Io ho delle piante che ancora oggi dopo 15 anni non sono certo di cosa siano .. sto aspettando che faranno i fiori o frutti per avere conferma. :?:
E si... scusa alla fine vevo fatto confusione, olmo carpino, carpino olmo, il boschetto ecc ecc, la curiosità però adesso e tanta... Le talee con piu rametti che hai messo a dimora hanno radicato? Se si, di che essenze si parlava? Quindi se non ho capito dinuovo male in genere talee di diametro 3/4 cm hanno facilità di radicazione di talee delle medesime essenze ma di diametro molto inferiore, tipo mezzo o 1 cm?
0

Avatar utente
Forcellone
Messaggi: 1038
Iscritto il: ven ott 16, 2020 3:33 pm
Località: Pomezia Roma

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Forcellone » gio mag 20, 2021 1:21 pm

Io ho fatto varie talee in questi mesi alla rinfusa senza tanto interesse, anche di olmi, Carpini non ne trovo.

Per alcune ho seguito le regole del bravo "taleizzatore" :mrgreen: come sempre, avevo del tempo da perdere..... per altre andavo di fretta e in un modo del tutto inappropriato ho infilando piccoli rametti con ramificazioni varie alla rinfusa.. per non buttarli via.

Per il momento, è ancora molto presto per essere certi della vittoria, ma alcune sono ancora verdi e alcune foglioline nuove sono uscite. Quelle già secche le ho tirate vie.....

Non sono di grandi dimensioni .... le avrei fatte con più attenzioni e soprattutto imbustando....

Quello che volevo dirti che non prendono con facilità ed alcune essenze sono più rognose di altre.. alla fine alcune con varie ramificazioni sono ancora vive e forse alcune stanno attaccando, ma come detto è ancora presto, lo vedrò meglio in seguito.
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 351
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » gio mag 20, 2021 6:39 pm

Io ho fatto varie talee in questi mesi alla rinfusa senza tanto interesse, anche di olmi, Carpini non ne trovo.

Per alcune ho seguito le regole del bravo "taleizzatore" :mrgreen: come sempre, avevo del tempo da perdere..... per altre andavo di fretta e in un modo del tutto inappropriato ho infilando piccoli rametti con ramificazioni varie alla rinfusa.. per non buttarli via.

Per il momento, è ancora molto presto per essere certi della vittoria, ma alcune sono ancora verdi e alcune foglioline nuove sono uscite. Quelle già secche le ho tirate vie.....

Non sono di grandi dimensioni .... le avrei fatte con più attenzioni e soprattutto imbustando....

Quello che volevo dirti che non prendono con facilità ed alcune essenze sono più rognose di altre.. alla fine alcune con varie ramificazioni sono ancora vive e forse alcune stanno attaccando, ma come detto è ancora presto, lo vedrò meglio in seguito.
Grazie come sempre forcellone , se ti va di aggiornare più in là sulla riuscita o meno delle talee con più rametti sarebbe cosa gradita per me sicuramente ma forse anche per altri....
Ultima modifica di Eleonora Eleonora il gio mag 20, 2021 6:44 pm, modificato 1 volta in totale.
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 351
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » gio mag 20, 2021 6:40 pm

Io ho fatto varie talee in questi mesi alla rinfusa senza tanto interesse, anche di olmi, Carpini non ne trovo.

Per alcune ho seguito le regole del bravo "taleizzatore" :mrgreen: come sempre, avevo del tempo da perdere..... per altre andavo di fretta e in un modo del tutto inappropriato ho infilando piccoli rametti con ramificazioni varie alla rinfusa.. per non buttarli via.

Per il momento, è ancora molto presto per essere certi della vittoria, ma alcune sono ancora verdi e alcune foglioline nuove sono uscite. Quelle già secche le ho tirate vie.....

Non sono di grandi dimensioni .... le avrei fatte con più attenzioni e soprattutto imbustando....

Quello che volevo dirti che non prendono con facilità ed alcune essenze sono più rognose di altre.. alla fine alcune con varie ramificazioni sono ancora vive e forse alcune stanno attaccando, ma come detto è ancora presto, lo vedrò meglio in seguito.
Grazie come sempre forcellone , se ti va di aggiornare più in là sulla riuscita o meno delle talee con più rametti sarebbe cosa gradita per me sicuramente ma forse anche per altri....
0

Uti67
Messaggi: 33
Iscritto il: ven apr 07, 2017 9:44 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Uti67 » gio mag 20, 2021 6:45 pm

Castagno senza dubbio. Già me lo sembravano nelle prime foto anche dalla struttura legnosa quando le foglie erano ancora piccole. Combinazione in questi gg sono proprio alle prese con 4 nuovi castagni che stanno gettando quindi la prima sensazione è stata come vedere esattamente i miei
Siete tutti concordi sul castagno,Uti67 ma tu li stai coltivando ai fini bonsaistici? Cmq ieri ho guardato su Google foglie di castagno , ma foglie uguali a quelle delle due piante in vaso non ne ho trovato, essenzialmente ne ho viste di 2 tipi uno strette strette e lunghe ( quelle dei vasi sono panciute) e l'altro tipo avevano picciolo unico con diverse foglie attaccate tipo figlia di acero non so come spiegare. Io cmq una delle due me la sono presa cmq... Mi piaceva l'andamento naturale che ha e tanto mio papà da solo non ce la fa proprio più a gestire e curare il giardino.
Si Eleonora a fini bonsaistici o almeno ci sto provando anche se la mia passione sono gli olivastri che qui da me in Liguria vivono benissimo. Allego alcune foto del castagno che ho da 4 anni e i nuovi a cui accennavo recuperati di recente sulla radura di un oleodotto fresco purtroppo di pesanti disboscamenti. Per darti alcune informazioni oggetto di esperienze dirette, la foglia di castagno di una pianta piccola può differire e molto da quelle di una pianta adulta in forme e dimensione pur mantenendo alcune caratteristiche fondamentali e tipiche. Una di queste che mi nasce dalla semplice osservazione è che la nervatura della foglia tende a stringersi mano a mano che dal picciolo si ci avvicina all'apice della foglia come puoi notare dalla piccola foglia nella foto allegata. Il carpino ad esempio direi che non ha questa caratteristica. La pianta che ho già educato come vedi fa foglie molto più piccole di quelle di un maestoso castagno seppur si tratti mediamente sempre di 5, 7 cm. Io taglio a metà le prime foglie della primavera per forzare una seconda esplosione di ulteriori gemme e le relative nuove foglie tendono a rimanere più piccole. La pianta comunque direi che è facile da gestire e dirama creando una per me piacevole armonia
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 351
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: 2 essenze da riconoscere

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » gio mag 20, 2021 9:45 pm

Castagno senza dubbio. Già me lo sembravano nelle prime foto anche dalla struttura legnosa quando le foglie erano ancora piccole. Combinazione in questi gg sono proprio alle prese con 4 nuovi castagni che stanno gettando quindi la prima sensazione è stata come vedere esattamente i miei
Siete tutti concordi sul castagno,Uti67 ma tu li stai coltivando ai fini bonsaistici? Cmq ieri ho guardato su Google foglie di castagno , ma foglie uguali a quelle delle due piante in vaso non ne ho trovato, essenzialmente ne ho viste di 2 tipi uno strette strette e lunghe ( quelle dei vasi sono panciute) e l'altro tipo avevano picciolo unico con diverse foglie attaccate tipo figlia di acero non so come spiegare. Io cmq una delle due me la sono presa cmq... Mi piaceva l'andamento naturale che ha e tanto mio papà da solo non ce la fa proprio più a gestire e curare il giardino.
Si Eleonora a fini bonsaistici o almeno ci sto provando anche se la mia passione sono gli olivastri che qui da me in Liguria vivono benissimo. Allego alcune foto del castagno che ho da 4 anni e i nuovi a cui accennavo recuperati di recente sulla radura di un oleodotto fresco purtroppo di pesanti disboscamenti. Per darti alcune informazioni oggetto di esperienze dirette, la foglia di castagno di una pianta piccola può differire e molto da quelle di una pianta adulta in forme e dimensione pur mantenendo alcune caratteristiche fondamentali e tipiche. Una di queste che mi nasce dalla semplice osservazione è che la nervatura della foglia tende a stringersi mano a mano che dal picciolo si ci avvicina all'apice della foglia come puoi notare dalla piccola foglia nella foto allegata. Il carpino ad esempio direi che non ha questa caratteristica. La pianta che ho già educato come vedi fa foglie molto più piccole di quelle di un maestoso castagno seppur si tratti mediamente sempre di 5, 7 cm. Io taglio a metà le prime foglie della primavera per forzare una seconda esplosione di ulteriori gemme e le relative nuove foglie tendono a rimanere più piccole. La pianta comunque direi che è facile da gestire e dirama creando una per me piacevole armonia
Che carine, mi fa piacere che le stai coltivando a fini bonsaistici, saprai di certo che viene sconsigliata per il discorso di ridimensionamento della vegetazione che parrebbe essere difficile e non sufficiente, ma ho letto della realizzazione di qualche esemplare dicono molto bello, dopotutto penso che si può sempre ripiegare su taglie medio grandi per la realizzazione, quando anche fosse di contenerne cmq le dimensioni dandogli una forma gradevole e tenerlo magari in un un vaso medio/ grande non per forza vaso bonsai ... Penso sarebbe cmq molto gradevole, anche se questo e un forum prettamente di bonsai e di bonsai si parla. Io lo coltivo come tutte le altre piante, mi piaceva/piace poi si vedrà tanto di strada davanti ne ha chilometri e chilometri viste le dimensioni, diversamente dai tuoi che cmq hanno Tronchetti di discreti diametri, beh... allora magari quando hai aggiornamenti condividili 🙂
0

Rispondi