Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Piante utilizzate come "palestra" per apprendere le tecniche bonsai
vitto77
Messaggi: 39
Iscritto il: dom mar 18, 2018 6:14 pm
Località: Prov. L'Aquila - 825 m. slm

Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da vitto77 » mer gen 20, 2021 6:10 pm

Salve a tutti
Siccome i fantastici video del canale Youtube mi hanno fatto montare la testa e non si torna indietro (sic!) mi son messo in testa di piegare un grosso tratto di tronco con la tecnica dello svuotamento.
La pianta l'ho presa in vivaio a settembre, via via potata selezionando i rami che mi sembravano idonei, e a metà novembre ho filato i rami principali, dopo la selezione (bene o male, non saprei, a me sembra abbastanza bene, ma chissà, forse più male... boh! ;-) ).
Mi son fatto l'idea che si tratti di un J. Virginiana, forse un Grey Owl, a confronto di altre varietà la vegetazione ha un tono spento, e la corteccia è bruno-rossiccia. Lo chiamo 'Gallese' perché mi ricorda una pianta austera che traspare attraverso la nebbia.
Tutto questo a parte, mi piace il tratto di base, abbastanza conico e vissuto, però il proseguimento del tronco è assolutamente dritto, e poi in alto partono le branche principali riportate un po' in basso.
Ginepro ridotto.jpg
La pianta non è' rinvasata, ho pensato di impostarla prima e in futuro, una volta ripresa, rinvasarla (ho sentito che i ginepri impiegano tanto a riprendersi da un rinvaso, quindi le lavorazioni sarebbero state rimandate molto nel futuro.
Non so se una mia impressione, ma i rami mi sembrano straordinariamente RIGIDI rispetto ad altri ginepri.
ORA VENIAMO AL PUNTO:
Il tratto che ho in mente di piegare è quello dritto centrale. Misura un paio di cm in diametro. Vero che non l'ho mai fatto, ma ho visto e letto molto. So che magari non basta, però prima o poi devo pur provare, se no resto ad illudermi di coltivare piante con troppi compromessi. Come dire "E' un cavallo bellissimo, ha diciotto occhi però vabé, diciamo che è bello".

PROBLEMI:

1) LA VENA VIVA. La corteccia l'avevo pulita, ma la superficie sembra tutta uniforme. Non riesco a sentire o vedere rigonfiamenti ecc. Forse è ancora giovane per questo?
Posso supporre che quello che nelle mie intenzioni è il primo ramo prenda linfa dalla parte sinistra del tronco, ma il tratto apicale e il retro, chi mi dice che non prendano linfa da dove vorrei svuotare?

2) L’INCISIONE: immaginando di guardare il tronco in sezione dall’alto, se fosse un quadrante, pensavo di svuotare tra ore 6 e ore 10, in modo da poter piegare poi in avanti e torcerlo verso il basso (ammettendo una nuova inclinazione generale della pianta), reindirizzando tutta la vegetazione.
gallese 1 ridotta.jpg
Oppure, facendola dalla parte opposta, piegarlo all’inverso cercando di ottenere una pianta come nella seconda immagine virtuale (è facile fare i virtual, lo so). Però forse in questo caso la torsione richiesta sarebbe troppa. A meno di non cambiare fronte con quello opposto - che era il primo ad essere scelto, all'inizio. E il primo ramo si potrebbe ulteriormente spostare con il Piega-Gira-Spacca (mi fanno montare la testa, l'ho detto :D )
gallese 4 ridotta.jpg
Il guaio principale è che TUTTA la vegetazione sta al di sopra del tratto da svuotare, se va male l’operazione, credo che si perderebbe la pianta.

COMUNQUE
qualcosa vorrei fare in merito. Mi rendo conto che è molto difficile parlare di queste cose in virtuale, ma se aveste idee e suggerimenti in merito, vi ringrazio.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di vitto77 il mer gen 20, 2021 10:29 pm, modificato 2 volte in totale.
0

michelo
Messaggi: 1205
Iscritto il: mer nov 26, 2014 5:44 pm
Località: prov. Latina

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da michelo » mer gen 20, 2021 9:32 pm

ma qual è il diametro del tratto da piegare? forse si riesce a piegare con una "semplice" fessurazione.
0

vitto77
Messaggi: 39
Iscritto il: dom mar 18, 2018 6:14 pm
Località: Prov. L'Aquila - 825 m. slm

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da vitto77 » mer gen 20, 2021 10:25 pm

Giusto, un paio di centimetri, ma sembra eccezionalmente duro e irrigidito.
0

Avatar utente
Forcellone
Messaggi: 972
Iscritto il: ven ott 16, 2020 3:33 pm
Località: Pomezia Roma

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da Forcellone » gio gen 21, 2021 10:28 am

Nel progetto ti manco u ramo a Dx, hai pensato ad innestare?

In realtà mi sembra che hai esagerato con il ritocco, hai il tuo tronco molto più lungo e non vedo dove finisce nel ritocco.
0

vitto77
Messaggi: 39
Iscritto il: dom mar 18, 2018 6:14 pm
Località: Prov. L'Aquila - 825 m. slm

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da vitto77 » gio gen 21, 2021 2:03 pm

Sì a destra c'era solo un rametto secco che ho tagliato. Bisognerà vedere se si potrà modificare con la piega di cui parlavo, cercare un disegno coerente e alla fine si può innestare dove necessario.
Forcellone per "ritocco" intendi cimature, pinzature e filature fini? Credo di aver eliminato per ora solo le classiche parti di vegetazione secche, 'superflue' o controproducenti, per il resto e per evidenziare la struttura credo che si potrà fare in seguito, anche per non eccedere con le lavorazioni in un unico step. (se ho capito cosa intendi) Qualche filatura sui secondari l'ho fatta per aprire la vegetazione e far prendere più aria e luce, ma siamo ancora lontanissimi. Appunto la priorità ora era vedere se si può modificare quel cilindro dritto per compattare la pianta, e poi agire sul resto
0

Avatar utente
Forcellone
Messaggi: 972
Iscritto il: ven ott 16, 2020 3:33 pm
Località: Pomezia Roma

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da Forcellone » gio gen 21, 2021 2:29 pm

Per "ritocco" intendo il disegno che hai fatto al PC. (nello specifico la parte del tronco alto e dritto che vuoi modificare).
Come hai "disegnato" il tuo progetto "ritocco al CP" potrebbe funzionare se ci riesci, ma vedo che il tronco in origine è molto più lungo oltre dritto, dove va a finire la sua "lunghezza"? Anche se riesci a fare diverse curve non credo si abbassi così come hai disegnato, (Metti in conto che vedo delle fotografie posso anche sbagliare e proporzioni).
0

Avatar utente
jin
Moderatore
Messaggi: 10424
Iscritto il: ven nov 19, 2004 12:28 pm
Località: Siena

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da jin » gio gen 21, 2021 2:31 pm

se come dici è 2 cm, con una fessurazione del tratto e una buona armatura (rafia e agglomerante/camera d'aria) dovresti riuscire a piegare. Sicuramente devi andare in torsione e aiutarti con filo di rame messo nel verso giusto e un tirante che ti permetta di mantenere la piega in posizione.
Un conto e vedere a video e leggere...un conto è farlo ma come hai detto tu: se non si prova mai non si impara.
Chiaro che se scazzi la piega perdi la pianta, ma se vai in torsione dovresti riuscire...
0

michelo
Messaggi: 1205
Iscritto il: mer nov 26, 2014 5:44 pm
Località: prov. Latina

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da michelo » gio gen 21, 2021 2:44 pm

forse sembra rigido perché il tratto è corto.

io proverei con la fessurazione come ha detto jin.

prima di fare una lavorazione del genere la pianta deve essere vigorosa.
0

Avatar utente
Psycho_alchemist
Moderatore
Messaggi: 4078
Iscritto il: mer mag 06, 2015 10:17 am
Località: Annone Brianza

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da Psycho_alchemist » gio gen 21, 2021 4:24 pm

Bravo, mi piace il tuo approccio, hai messo mano ma senza essere troppo invasivo, anche il disegno per ora mi sembra plausibile.
E prima di fare uno step critico chiedi.
Inoltre non hai rinvasato per preservare vigore, molto bene.
Hai fatto tutto a regola.
Adesso la piega purtroppo senza una guida è difficile, e senza saggiare il ramo dal vivo difficile capire quale tecnica possa risultare vincente.

Come hai detto tu, hai provato a vedere la vena dov'è, ma ti posso dire che per il momento è tutta viva.
Hai preso un ginepro sano che era un cespuglione e hai tagliato, naturale che il tronco abbia ancora tutta vena attiva, ci mette una o più stagioni a seccare la vena in corrispondenza delle potature, quindi ora non lo puoi vedere.
Quello che potresti fare è "seguire" i fasci della vena per cercare di prevedere dove ritirerà, ma molto dipende anche dal vigore della pianta nei prossimi mesi, le vene si stringono di più o di meno a seconda del verde rimasto a valle e dalla forza delle radici. (altro motivo per cui non rinvasare è un'ottima idea dopo un lavoro del genere).

Io ti consiglierei la piega di studiarla, ma affrontarla quando si potrà in presenza di un maestro o in un club dove qualcuno possa guidarti.
E per creare il secco lascia passare una stagione, vedrai che il prossimo autunno inverno sarà più visibile dove è vivo e dove no.
0

vitto77
Messaggi: 39
Iscritto il: dom mar 18, 2018 6:14 pm
Località: Prov. L'Aquila - 825 m. slm

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da vitto77 » gio gen 21, 2021 4:38 pm

Grazie a tutti

@Forcellone: ah ho capito! Pensavo la 'finitura' sulla pianta :-D ok, certo al pc è tutto facile e tutto possibile, anche perché poi, osservando la pianta dal vero, non credo che anche curvando verrebbe proprio così (nei due casi) era solo un'indicazione un po'... 'entusiastica'. Poi con le foto - almeno al mio livello e con i software a disposizione) non si può lavorare sulla terza dimensione, e questo rende i risultati meno reali. Certo che la seconda simulazione mi piacerebbe ancora di più (almeno, così a istinto), ma suppongo sia lontana dall'essere possibile

@jin : ok, la fessurazione solo sul tratto dritto che avevo segnato in rosso? (nel caso, appena mi procurerò una fessuratrice, perché non ce l'ho ;-) ). Agglomerante preso stamattina, rafia anche, ho un filo alluminio da 4 mm, se non ricordo male... rame solo max da 1,5 mm. Per i tiranti non credo ci sia problema

@michelo : sì non è lunghissimo, e questo non aiuta... comunque sul vigore della pianta: all'acquisto (a parte della vegetazione interna secca) non aveva aghi, o parti ingiallite o sbiadite, e tuttora la vegetazione sembra turgida e consistente... certo però dopo la forte potatura e le pieghe che ho già fatto, non saprei... ci rifletto, intanto
0

Avatar utente
Forcellone
Messaggi: 972
Iscritto il: ven ott 16, 2020 3:33 pm
Località: Pomezia Roma

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da Forcellone » gio gen 21, 2021 6:55 pm

Non avere fretta.
0

Avatar utente
jin
Moderatore
Messaggi: 10424
Iscritto il: ven nov 19, 2004 12:28 pm
Località: Siena

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da jin » gio gen 21, 2021 7:06 pm

Appunto... Stai calmo e cerca di fare le cose senza furia
0

vitto77
Messaggi: 39
Iscritto il: dom mar 18, 2018 6:14 pm
Località: Prov. L'Aquila - 825 m. slm

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da vitto77 » gio gen 21, 2021 8:26 pm

@Psycho_alchemist grazie, mi fa piacere se ho agito bene finora; purtroppo in passato ho perso dei ginepri (o bloccati / mandati in ago) per aver fatto operazioni DOPO il rinvaso (anche a distanza di qualche mese), quindi ora vorrei portarli ad uno stadio più 'avanzato' nella lavorazione, cercando nel contempo di seguire un'adeguata coltivazione. Una cosa la vorrei/dovrei fare: il terriccio di questo ginepro è quasi impermeabile, come infeltrito. Da settembre, all'occorrenza, l'ho immerso per irrigarlo, e fatto dei buchi sulla superficie, e poi ora in inverno con le piogge / neve il terriccio risulta comunque umido. Quindi vorrei trasferirlo - magari anche inclinandolo un po', in un mastello un po' più grosso riempiendo di perlite / pomice intorno, così riuscirei ad assicurare umidità. Quindi non sarebbe un vero rinvaso, credo non causerei stress.
Per la piega, certo che mi piacerebbe provare subito... però sì, forse sarebbe un rischio grosso, anche seguendo tutte le procedure. E poi la guardo com'è, un po' girata come fronte, e non mi dispiace proprio del tutto (il tratto dritto si vede di meno, ma un bel bonsai deve essere gradevole da tutte le angolazioni). Magari sì, meglio aspettare e aumentare le probabilità di riuscita. Per il club... purtroppo non ci siamo più incontrati causa covid, e rimarremo distanti ancora a lungo. Magari quando la pianta avrà definito le zone vive e morte potremo incontrarci di nuovo ;-) speriamo.
0

vitto77
Messaggi: 39
Iscritto il: dom mar 18, 2018 6:14 pm
Località: Prov. L'Aquila - 825 m. slm

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da vitto77 » gio gen 21, 2021 8:33 pm

Beh la fretta... me la sono dimenticata (e DOVUTA dimenticare) da tempo :-D - eppure ogni tanto ritorna quella "urgenza" di provare subito, di fare qualcosa... ma me la faccio passare, se è meglio così per la pianta. Tanto il tempo passa comunque e il momento arriverà.
0

Avatar utente
Gii
Insubreman
Messaggi: 76
Iscritto il: mar set 29, 2020 6:46 pm
Località: Legnano

Re: Piegare un tronco di ginepro per svuotamento

Messaggio da leggere da Gii » gio gen 21, 2021 10:36 pm

Io ho fatto un po' di prove su un ramo di photinia, alla fine l'ho tagliato! Ma le prove le ho fatte proprio perché andava comunque tagliato e mi è servito per avere idee più precise su come funziona! E la risposta è stata: le prime 5/6 meglio farle con un esperto! Perché ci sono delle finezze che sfuggono e non vengono spiegate in un video! Ti assicuro che dopo aver ridotto il tronco ad un decimo.... Poi si spostava,ma non come avrei voluto ed era duro ogni oltre aspettativa!
0

Rispondi