Passo più lungo della gamba...

Rispondi
Ian89
Messaggi: 5
Iscritto il: mar feb 18, 2020 6:34 pm
Località: Perugia

Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da Ian89 » mar feb 18, 2020 6:44 pm

Ciao ragazzi, neanche il tempo di presentarmi che subito son pronto a tartassarvi di interrogativi >.< ahimè, sento una grande urgenza d' avere risposte e colmare fin troppe lacune.

Ho comprato da un vivaio pochi giorni fa (14 febbraio) un esemplare di Pepe. Tengo a precisare che la persona che me l' ha venduto non m' ha potuto istruire minimamente sulle cure basilari della pianta visto il marasma portato dalla febbre di San Valentino.
Eccomi quindi a chiedere umilmente aiuto a voi altri che con molta probabilità saprete come bacchettarmi a dovere per far sì di salvare questo povero alberello.

1) Il mio pepe al momento è sprovvisto di sottovaso, uso come rimpiazzo della semplice carta plastificata a cui ho dato una forma concava per emulare la praticità di un reale sottovaso. La cosa influisce negativamente sulla pianta e devo provvedere a comprare un vero sottovaso nell' immediato futuro?

2)Ho letto che per favorire l' assimilazione della luce solare si dovrebbe esporre il bonsai su di una finestra che mira a sud, purtroppo le uniche finestre del mio appartamento puntano ad est. L' appartamento è luminoso ma non credo sinceramente che arrivi mai luce diretta, indi per cui chiedo va bene lo stesso o dovrei munirmi di illuminazioni artificiali di supporto? In caso farò una foto e la posterò nel tentativo di farmi comprendere in miglior modo l' intensità di luce che posso regalare al bonsai attualmente.

3)Per quanto riguarda l' annaffiatura del bonsai, io al momento sto utilizzando una bottiglia sul cui tappo ho apportato dei minuscoli fori per emulare un vero annaffiatoio. Potrebbe andar bene come sostituto per le prime settimane o mi consigliate di comprarne uno ad hoc il prima possibile? Inoltre, come posso capire se sto dando poca o troppa acqua? L' acqua che rimane nel "sottovaso" debbo toglierla dopo un tot di tempo?

4)Annaffio la pianta un paio di volte al giorno durante la mattina e la sera (Causa lavoro il pomeriggio non ho modo d' assistere la pianta) assicurandomi che il terriccio sia sempre umido e che una minima parte dell' acqua si ripresenti sul "sottovaso" da me creato. L' acqua che sta nel sottovaso va tolta dopo un certo periodo di tempo? Durante l' annaffiatura l' acqua deve essere distribuita equamente per tutta la porzione del terriccio fino ad arrivare vicino al tronco del bonsai o posso limitarmi all' aria circostante?

5) Per quanto riguarda la concimazione e la cura da parassiti, chiedo semplicemente dei consigli generali e magari proposte di prodotti consoni. Fatemi sapere.

Grazie mille per la gentile attenzione e l' aiuto che mi darete. Spero di poter essere ancora con voi in futuro, questo vorrà dire che avrò salvato il mio piccolino da quel 75% di bonsai comprati nei vivai che muoiono inesorabilmente.
0

Avatar utente
Kubilai66
Messaggi: 634
Iscritto il: mar dic 04, 2018 5:19 pm
Località: Pordenone

Re: Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da Kubilai66 » mar feb 18, 2020 7:44 pm

Allora, innanzitutto tienilo fuori se hai la possibilità, ma se a Perugia fa ancora troppo freddo (dubito) tienilo in un posto ben illuminato e lontano da fonti di calore.lascia stare i bonsai indoor con luci artificiali.
Il sottovaso ora fa più danni che altro, e continuando così sicuro avrai problemi e marciumi, si bagna a pioggia e non ad intervalli costanti, quindi solo quando il terreno è asciutto ma non arido (quindi si, bagna tutta la porzione di terreno e ripeti dopo un paio di minuti per fare assorbire bene). Bagnandolo due volte al giorno, in casa, lo stai soffocando.
Metti foto comunque, se l'hai preso da vivaio al 90% ha bisogno di un rinvaso in terreno drenante e, siamo nel periodo giusto per i rinvasi.
Per il fertilizzante, cerca fertilizzanti organici a pellet aka hanagokoro/biogold/Prodigy/anima, ma è presto per fertilizzare.
1

Ian89
Messaggi: 5
Iscritto il: mar feb 18, 2020 6:34 pm
Località: Perugia

Re: Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da Ian89 » mar feb 18, 2020 9:07 pm

Innanzitutto grazie mille per la risposta e la disponibilità, Kubilai :D
Quindi se le temperature in genere sono da un minimo di 2° ad un massimo di 10°il pepe può stare tranquillamente fuori? Quindi lo sposterò domani mattina al di fuori della finestra :)

Ricevuto, tolgo quindi il sottovaso provvisorio e ne faccio a meno.
Per il rinvaso posso sempre usare il vaso che ha ora o è consigliabile metterne uno più grande? Per quanto riguarda il tipo di terreno da dover usare cosa mi consiglieresti?

ps.Ho notato che ad ogni nuovo giorno trovo intere foglie cadute, è na cosa negativa? ç__ç
pps. Nel terreno c'è sepolto anche un "filo" spesso di ferro? che roba sarà? °-°
0

Ian89
Messaggi: 5
Iscritto il: mar feb 18, 2020 6:34 pm
Località: Perugia

Re: Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da Ian89 » mar feb 18, 2020 9:10 pm

Chiedo venia per la qualità scarsissima ma ho un telefono veramente pessimo...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Ian89 il mar feb 18, 2020 9:52 pm, modificato 1 volta in totale.
0

Avatar utente
Kubilai66
Messaggi: 634
Iscritto il: mar dic 04, 2018 5:19 pm
Località: Pordenone

Re: Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da Kubilai66 » mar feb 18, 2020 9:51 pm

Puoi mettere foto direttamente sul forum, fai editor completo e allega file, se non sbaglio i link esterni non sono molto accetti
0

Ian89
Messaggi: 5
Iscritto il: mar feb 18, 2020 6:34 pm
Località: Perugia

Re: Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da Ian89 » mer feb 19, 2020 7:30 pm

Re-posto che ho la paura che l' ultima richiesta d' aiuto sia passata inosservata per via del mio doppio messaggio.
------------------------------------------------
Quindi se le temperature in genere sono da un minimo di 2° ad un massimo di 10°il pepe può stare tranquillamente fuori? Quindi lo sposterò domani mattina al di fuori della finestra :)

Ricevuto, tolgo quindi il sottovaso provvisorio e ne faccio a meno.
Per il rinvaso posso sempre usare il vaso che ha ora o è consigliabile metterne uno più grande? Per quanto riguarda il tipo di terreno da dover usare cosa mi consiglieresti?

ps.Ho notato che ad ogni nuovo giorno trovo intere foglie cadute, è na cosa negativa? ç__ç
pps. Nel terreno c'è sepolto anche un "filo" spesso di ferro? che roba sarà? °-°
----------------------------------------------------

Come suggeritomi questa mattina ho messo il bonsai all' esterno (C' erano 5 gradi e ha anche piovuto un pochino) e subito un altro dubbio mi ha assalito. Ma la notte che temperature arrivano anche allo zero come devo comportarmi? Lo riporto dentro casa o lo lascio fuori in balia delle intemperie?
0

Avatar utente
Psycho_alchemist
Moderatore
Messaggi: 3558
Iscritto il: mer mag 06, 2015 10:17 am
Località: Milano

Re: Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da Psycho_alchemist » ven feb 21, 2020 9:56 am

Il bonsai va spostato fuori quando fa stabilmente temperature di 5-10°C, ma soprattutto o dentro o fuori, non si sposta continuamente. Ogni cambio ambiente è uno stress.

Le foglie le perde perchè in stress, e quindi sarà una fase di adattamento, oppure per un normale ricambio (in quel caso perde foglie vecchie e ne fa di nuove)
0

dadda29993
Messaggi: 47
Iscritto il: dom set 03, 2017 3:18 pm
Località: torino

Re: Passo più lungo della gamba...

Messaggio da leggere da dadda29993 » mar feb 25, 2020 9:22 pm

Ti posso consigliare di metterlo fuori gia adesso
Se è in salute si adatta molto bene anche al freddo.. Questa pianta mi stupisce sempre di piu ogni anno..Io sono Torino e di inverno la sposto in una serra fredda (dove comunque di notte alcune sere arriva almeno a 0 gradi).
Il problema e che magari di notte fa 0 gradi e di giorno ne fa anche 20, ma niente mi ritrovo ogni anno piu sorpreso 😊
Quest anno ha fatto caldo piu degli altri anni in inverno e niente a fine gennaio era nella serra con alcuni rami gia fioriti!!
Ora dopo una potatura poco invasiva l'ho spostato fuori dalla serra sul balcone dove starà fino a quest inverno!
Questo per dirti che il mio resiste al freddo ingiallendo le foglie ma se la pianta sta bene appena sale un po la temperatura e la luce germoglia che è un piacere. D'estate sul mio balcone arriva a 40 gradi e li è piu un problema perchè non ti puoi dimenticare di bagnarlo, appena si secca troppo il terreno ti avvisa diventanto un pepe "piangente" si afflosciano le foglie.
0

Rispondi