Acero: ultimo arrivato

Domande e risposte sui problemi che si possono incontrare durante la lavorazione dei bonsai.
Aiutiamoci vicendevolmente!!!
Forum per coltivazione a livello base
Rispondi
Avatar utente
Mandrake
Messaggi: 174
Iscritto il: mer mag 22, 2019 9:11 pm
Località: L 'Aquila

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da Mandrake » sab feb 20, 2021 6:01 pm

Questo farei io. È molto drastico lo so , ma se fosse mia la aggiusterei così . Ovviamente sono valutazioni da foto , senza
nemmeno tridimensionalità, quindi lasciano il tempo che trovano. :D questo lo farei perché alcuni tagli sono assolutamente necessari ma per il resto mi limiterei a coltivare , studiare la Pianta e rimandare l'anno prossimo.
P.s. in ogni caso rinvasa :D
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Mandrake il sab feb 20, 2021 6:05 pm, modificato 1 volta in totale.
0

V50SFede
Messaggi: 61
Iscritto il: dom set 15, 2019 11:52 am
Località: Tivoli

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da V50SFede » sab feb 20, 2021 6:02 pm

Vado controcorrente :mrgreen: : io mi accontenterei così per questa stagione, farei prendere vigore e l'anno prossimo ci vai giù più pesante, a tagliare si fa sempre in tempo.Hai fatto bene a lasciare sotto i rami più lunghi ed aver accorciato sopra. L'acero poi è si una pianta generosa, ma solo se si trova nel suo clima ideale, io per esempio col clima caldo e asciutto che mi ritrovo (mi sono partite praticamente tutte le piante, compresi i ficus e un katsura a cui già si distinguono le foglie palmate e siamo solo a metà febbraio) ci devo andare molto cauto, e Roma credo non sia da meno.

P.S. il lavoro che farebbe Mandrake ad esempio io mi sentirei di farlo appunto l'anno prossimo, quando sarei sicuro, dopo una buona coltivazione, che la pianta possa sopportare una potatura molto invasiva
Ultima modifica di V50SFede il sab feb 20, 2021 6:04 pm, modificato 1 volta in totale.
0

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » sab feb 20, 2021 7:15 pm

Questo farei io. È molto drastico lo so , ma se fosse mia la aggiusterei così . Ovviamente sono valutazioni da foto , senza
nemmeno tridimensionalità, quindi lasciano il tempo che trovano. :D questo lo farei perché alcuni tagli sono assolutamente necessari ma per il resto mi limiterei a coltivare , studiare la Pianta e rimandare l'anno prossimo.
P.s. in ogni caso rinvasa :D
Sono d'accordo con quello che dici, ma per il momento non vorrei fare tagli così drastici... In caso faccio una via di mezzo...
E penso che lo faccio subito visto che alcune gemme si stanno per aprire.

Per quanto riguarda il rinvaso, il venditore "ACE Bonsai" (se lo posso dire, in caso lo cancello) mi ha assicurato che il rinvaso lo ha fatto lo scorso anno e di farlo il prossimo
0

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » sab feb 20, 2021 8:55 pm

Ok, fatto... ad ogni taglio ne vedevo altri da fare... alla fine qualcosa ho lasciato in quanto non convinto di alcune scelte.
La situazione attuale è la seguente ora:
20210220_203917.jpg
20210220_203929.jpg
20210220_203951.jpg
20210220_204000.jpg
ci sono ancora dei rami da togliere in quanto un paio partono dallo stesso punto (sulla destra)(foto 1), vorrei togliere quello che va verso quello che ho battezzato come retro, ma aspetto che alcuni getti facciano rami in quella direzione per toglierlo (foto n.4).
Il ramo in basso a destra lo vorrei togliere se il piccolissimo ramo di sotto si sviluppa.
Nella foto 1 il ramo al centro viene verso l'osservatore, quindi andrebbe tolto, ma andrebbe rimpiazzato in qualche maniera.

Ora la situazione è molto più pulita.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
Mandrake
Messaggi: 174
Iscritto il: mer mag 22, 2019 9:11 pm
Località: L 'Aquila

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da Mandrake » sab feb 20, 2021 9:08 pm

Ok, fatto... ad ogni taglio ne vedevo altri da fare... alla fine qualcosa ho lasciato in quanto non convinto di alcune scelte.
La situazione attuale è la seguente ora:

20210220_203917.jpg
20210220_203929.jpg
20210220_203951.jpg
20210220_204000.jpg

ci sono ancora dei rami da togliere in quanto un paio partono dallo stesso punto (sulla destra)(foto 1), vorrei togliere quello che va verso quello che ho battezzato come retro, ma aspetto che alcuni getti facciano rami in quella direzione per toglierlo (foto n.4).
Il ramo in basso a destra lo vorrei togliere se il piccolissimo ramo di sotto si sviluppa.
Nella foto 1 il ramo al centro viene verso l'osservatore, quindi andrebbe tolto, ma andrebbe rimpiazzato in qualche maniera.

Ora la situazione è molto più pulita.
Molto meglio. Bravo. Io fatto 30 farei 31 anche sull' apice e il primo ramo a destra non quello piccolo ma il primo a destra grande lasciando come dal disegno di prima :D
Per il ramo che dici potresti usare il filo aprendolo verso l' esterno. Sul venditore piena fiducia lo conosco da anni, un grande :D . Il rinvaso lo farei comunque, in ciotola , per farlo spingere , ora che hai tolto tutto questo è utile
0

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » sab feb 20, 2021 9:56 pm

Quindi tu dici di tagliare ancora così?
20210220_203917_2.jpg
Eventualmente per il rinvaso in ciotola da quanto e con quale substrato?
Ho a disposizione akadama, pomice, lapillo vulcanico, kanuma (che non dovrebbe servire per l'acero), terriccio universale e leonardite. Volendo ho anche osmocote (concime a lenta cessione 6 mesi)
Ho anche diversi concimi flortis (uno da usare subito dopo il rinvaso per favorire lo sviluppo delle radici), dal prossimo anno avrò a disposizione molto humus di lombrico... i concimi liquidi che utilizzerei lo farei con metà circa della dose consigliata per evitare problemi di sovradosaggio. Concimerei a partire da un mese dopo il rinvaso...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
Mandrake
Messaggi: 174
Iscritto il: mer mag 22, 2019 9:11 pm
Località: L 'Aquila

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da Mandrake » sab feb 20, 2021 10:05 pm

Quindi tu dici di tagliare ancora così?

20210220_203917_2.jpg

Eventualmente per il rinvaso in ciotola da quanto e con quale substrato?
Ho a disposizione akadama, pomice, lapillo vulcanico, kanuma (che non dovrebbe servire per l'acero), terriccio universale e leonardite. Volendo ho anche osmocote (concime a lenta cessione 6 mesi)
Ho anche diversi concimi flortis (uno da usare subito dopo il rinvaso per favorire lo sviluppo delle radici), dal prossimo anno avrò a disposizione molto humus di lombrico... i concimi liquidi che utilizzerei lo farei con metà circa della dose consigliata per evitare problemi di sovradosaggio. Concimerei a partire da un mese dopo il rinvaso...
Si esatto io personalmente taglierei così ed eventualmente, ma solo eventualmente, anche quello sulla sinistra sopra il primo ramo , ma puoi anche aspettare, tieni presente che hai levato molto . Per il rinvaso ciotola larga e bassa con akadama pomice e un po' di kanuma , gli aceri adorano un terreno leggermente acido, almeno i miei li coltivo così . Sul concime fai bene a non concimare subito dopo il rinvaso
0

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » sab feb 20, 2021 10:32 pm

Ottimo, in che percentuali?

Il vaso attuale è un vaso da 27x18 circa, mi sono costruito una cassetta di coltivazione 20x20x4,6 per circa 1,8 litri
CassettaColtivazione.jpeg
Credo che sia piccola. Altrimenti che dimensioni mi consiglieresti. Ok per la composizione, di che percentuali stiamo parlando? Comunque una piccola percentuale (10%) di terriccio universale lo vorrei mettere.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
Mandrake
Messaggi: 174
Iscritto il: mer mag 22, 2019 9:11 pm
Località: L 'Aquila

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da Mandrake » sab feb 20, 2021 10:55 pm

Ottimo, in che percentuali?

Il vaso attuale è un vaso da 27x18 circa, mi sono costruito una cassetta di coltivazione 20x20x4,6 per circa 1,8 litri

CassettaColtivazione.jpeg

Credo che sia piccola. Altrimenti che dimensioni mi consiglieresti. Ok per la composizione, di che percentuali stiamo parlando? Comunque una piccola percentuale (10%) di terriccio universale lo vorrei mettere.
Si effettivamente forse è piccolina. Io non avendo la tua capacità di costruzione col legno uso cassette di polistirolo del pesce rivestite con la zanzariera :D una grande di quelle è perfetta. Fa il suo dovere, isola d'inverno e soprattutto è a costo 0 . Per il substrato uso 60 % aka , 20- 25 kyriu ed il restante Kanuma. Sostituisci la pomice con la kyriu e aggiungi t.u. riducendo l' akadama . Magari potresti fare 50 % aka, 20 % pomice 20 kanuma ed il resto t.u. . Tieni presente che le mie sono percentuali grossolane perché non dico che faccio ad occhio ma neanche sto la col misurino :D
0

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » sab feb 20, 2021 11:26 pm

una grande di quelle del polistirolo sono 50x33 è enorme, non saprei dove metterla :roll:
Ho delle ciotole se non erro da 25, 30 ed una ovale se non ricordo male da 30x20
Ho anche quelle di polistirolo piccole 34x23 :D
0

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » dom feb 21, 2021 9:21 am

Ho tolto il ramo in basso, per quanto riguarda l'apice, osservando la pianta ho notato che il ramo che rimarrebbe andrebbe verso il retro... come è possibile vedere dalle foto 3 e 4 del precedente post.

Può essere un problema?
0

Avatar utente
Mandrake
Messaggi: 174
Iscritto il: mer mag 22, 2019 9:11 pm
Località: L 'Aquila

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da Mandrake » dom feb 21, 2021 12:52 pm

Ho tolto il ramo in basso, per quanto riguarda l'apice, osservando la pianta ho notato che il ramo che rimarrebbe andrebbe verso il retro... come è possibile vedere dalle foto 3 e 4 del precedente post.

Può essere un problema?
Dalle foto, te l' ho detto, non è facile rendersene conto questo lo puoi vedere bene te dal vivo :|
In ogni caso se non ti convince puoi sempre tenere l'apice così e vedere come cresce, che non è neanche sbagliato visto che hai già levato molto tieni presente questo. Puoi anche , una volta tagliato usare il filo per riportarlo verso avanti o lavorare sfruttando le gemme presenti sul ramo e quelle future che nasceranno con adeguate potature.
Per le cassette non ricordo la mia quanto è grande di preciso ma considera che sta in balcone e non è così invasiva. Ti serve comunque una più grande almeno 1/3 del vaso attuale
0

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » dom feb 21, 2021 4:16 pm

Ho tolto il ramo in basso, per quanto riguarda l'apice, osservando la pianta ho notato che il ramo che rimarrebbe andrebbe verso il retro... come è possibile vedere dalle foto 3 e 4 del precedente post.

Può essere un problema?
Dalle foto, te l' ho detto, non è facile rendersene conto questo lo puoi vedere bene te dal vivo :|
In ogni caso se non ti convince puoi sempre tenere l'apice così e vedere come cresce, che non è neanche sbagliato visto che hai già levato molto tieni presente questo. Puoi anche , una volta tagliato usare il filo per riportarlo verso avanti o lavorare sfruttando le gemme presenti sul ramo e quelle future che nasceranno con adeguate potature.
Per le cassette non ricordo la mia quanto è grande di preciso ma considera che sta in balcone e non è così invasiva. Ti serve comunque una più grande almeno 1/3 del vaso attuale
Si si lo so che da foto non è semplice, ed è proprio per questo che ho fatto quell'osservazione. Infatti io che ho di fronte la pianta rispetto al progetto non ho tagliato i rami in quanto oggettivamente impossibili da vedere da una foto piatta.
Comunque direi che già abbiamo fatto un buon lavoro di base e poi la migliore virtù del bonsaista non è l'attesa? :D

In base a quello che mi hai detto credo che utilizzerò una ciotola da 25 cm che dovrebbe essere di 3,5 litri. Ora sta in un vaso 15x26x6 che dovrebbero essere circa 2,3 litri. Comunque vado a fare delle prove per vedere l'effettiva quantita e poi mi regolo ;)

Vi tengo aggiornati
1

stefanet
Messaggi: 144
Iscritto il: mar mag 22, 2018 12:19 pm
Località: Roma

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da stefanet » dom feb 21, 2021 9:47 pm

Diciamo che il rinvaso è stato un bene che l'ho fatto, poteva reggere un altro anno, ma meglio averlo fatto ora.
C'erano molte radici che ho dovuto ridurre abbastanza in quanto sono rimasto sorpreso dalla dimensioni del piede e dalla sua forma. Le foto non renderanno giustizia a quello che ho trovato.
Alla fine il vaso più adatto era quello da 30cm che non avevo sotto mano e non avevo neanche il terriccio pronto (Mea culpa, esperienza per le prossime volte!!!).

Ecco qualche foto.

Il piede
20210221_203740.jpg
20210221_203749.jpg
20210221_203807.jpg
Prima del rinvaso
20210221_203832.jpg
La pianta rinvasata
20210221_210104.jpg
20210221_210130.jpg
Il terriccio fatto secondo i consigli di @Mandrake è bellissimo, ho aggiunto solo 15g di leonardite come ammeddante...

Cosa ne pensate?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
Mandrake
Messaggi: 174
Iscritto il: mer mag 22, 2019 9:11 pm
Località: L 'Aquila

Re: Acero: ultimo arrivato

Messaggio da leggere da Mandrake » dom feb 21, 2021 10:17 pm

Diciamo che il rinvaso è stato un bene che l'ho fatto, poteva reggere un altro anno, ma meglio averlo fatto ora.
C'erano molte radici che ho dovuto ridurre abbastanza in quanto sono rimasto sorpreso dalla dimensioni del piede e dalla sua forma. Le foto non renderanno giustizia a quello che ho trovato.
Alla fine il vaso più adatto era quello da 30cm che non avevo sotto mano e non avevo neanche il terriccio pronto (Mea culpa, esperienza per le prossime volte!!!).

Ecco qualche foto.

Il piede

20210221_203740.jpg
20210221_203749.jpg
20210221_203807.jpg

Prima del rinvaso
20210221_203832.jpg

La pianta rinvasata
20210221_210104.jpg
20210221_210130.jpg

Il terriccio fatto secondo i consigli di @Mandrake è bellissimo, ho aggiunto solo 15g di leonardite come ammeddante...

Cosa ne pensate?
Ciotolina , un po' più larga e meno profonda sarebbe stata perfetta, esperienza :D
Ma sei sicuro sul fronte? Il retro mica è male.... :D
0

Rispondi