La mia prima azalea

Domande e risposte sui problemi che si possono incontrare durante la lavorazione dei bonsai.
Aiutiamoci vicendevolmente!!!
Forum per coltivazione a livello base
Doran94
Messaggi: 78
Iscritto il: mar mar 06, 2018 3:39 pm
Località: Varese

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da Doran94 » dom dic 13, 2020 3:25 pm

Io al momento l'ho messa in serra, che lascio aperta di giorno. Ma io abito fuori Varese in prossimità della Valganna, di notte la temperatura tende a scendere sotto lo zero. Lì a Milano non penso dia problemi lasciarla all'esterno, al massimo avvolgerei il vaso col tessuto invernale
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » mer feb 10, 2021 11:41 am

Ciao a tutti, aggiorno il post sulla mia piccola azalea per avere qualche consiglio su come proseguire con lo sviluppo della piantina!
Mi sono fatto coraggio e ho tolto tutto quello che secondo me non serviva, per concentrarmi sulla parte principale della pianta, ovvero tagliando tutto quello che partiva dal piede.
Secondo voi dovrei tagliare ancora oppure mi posso fermare qui?
Vorrei inoltre mettere il filo e posizionare meglio i rami, cosa mi consigliate? Quale può essere l'apice da sviluppare?
Grazie a tutti.
Max
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

V50SFede
Messaggi: 61
Iscritto il: dom set 15, 2019 11:52 am
Località: Tivoli

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da V50SFede » mer feb 10, 2021 12:29 pm

Per ora la lascerei così a rinforzarsi, magari toglierei i boccioli per non stressare ulteriormente la pianta con la fioritura e stimolare le cacciate verdi. Una possibile impostazione la lascerei a quando hai più verde, anche perché la vegetazione è molto lontana dal tronco e i rami di azalea sono famosi per essere fragilissimi, niente piegature tipo ginepro quindi
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » lun apr 26, 2021 6:54 am

Ciao a tutti,
aggiorno il post della mia azalea, visto che la primavera sembra averla svegliata.
Come vedete dalla foto, sono spuntate parecchie foglie nuove e in punta ai rami, c'è anche qualche bocciolo. Purtroppo alcune delle foglie vecchie hanno subito qualche danno, probabilmente da qualche ultima gelata tardiva. Infatti la loro punta è diventata più scura e anche piuttosto dura. Questo è quello che ho pensato io, magari sbaglio, ditemi voi.
Altra questione, l'arretramento.
Secondo voi, solo con irrigazione e concimazione può produrre vegetazione arretrata, così da "riempire" meglio la chioma, oppure devo usare qualche altro accorgimento?
Grazie a tutti.
Un saluto.
Max
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
Psycho_alchemist
Moderatore
Messaggi: 4098
Iscritto il: mer mag 06, 2015 10:17 am
Località: Annone Brianza

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da Psycho_alchemist » lun apr 26, 2021 9:23 am

L'azalea caccia anche dal tronco, lascerei sfogare in modo che prenda forza, e prima del caldo estivo poterei forte per stimolare arretramento
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » lun apr 26, 2021 3:47 pm

Ciao Psycho_alchemist, penso che farò come dici.
Per ora la lascio andare, vediamo se arretra un po' da sola, poi vado di potatura corta.

Grazie.
Saluti.
Max
0

V50SFede
Messaggi: 61
Iscritto il: dom set 15, 2019 11:52 am
Località: Tivoli

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da V50SFede » lun apr 26, 2021 9:35 pm

Ciao a tutti,
aggiorno il post della mia azalea, visto che la primavera sembra averla svegliata.
Come vedete dalla foto, sono spuntate parecchie foglie nuove e in punta ai rami, c'è anche qualche bocciolo. Purtroppo alcune delle foglie vecchie hanno subito qualche danno, probabilmente da qualche ultima gelata tardiva. Infatti la loro punta è diventata più scura e anche piuttosto dura. Questo è quello che ho pensato io, magari sbaglio, ditemi voi.
Altra questione, l'arretramento.
Secondo voi, solo con irrigazione e concimazione può produrre vegetazione arretrata, così da "riempire" meglio la chioma, oppure devo usare qualche altro accorgimento?
Grazie a tutti.
Un saluto.
Max
Anche la mia azalea ha fatto le punte delle foglie più esterne scure e indurite, una gran parte delle suddette sta anche cadendo ma al contempo ne sta cacciando di nuove, credo però di aver purtroppo perso la fioritura...
Ti consiglio ogni tanto di dare del ferro chelato visto che le azalee ne sono ghiotte.
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » lun apr 26, 2021 10:01 pm

Grazie V50SFede, io sto già alternando estratti umici e concime (Prodigy Plus) non vorrei esagerate. Mi consigli comunque anche il ferro chelato?
Grazie.
0

V50SFede
Messaggi: 61
Iscritto il: dom set 15, 2019 11:52 am
Località: Tivoli

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da V50SFede » mar apr 27, 2021 9:34 am

Se non vuoi darlo con cadenza regolare, tipo me che lo do ogni due mesi, ti conviene comunque tenere una bustina pronta all'uso nel caso, abbastanza comune per quello che ho visto, in cui la pianta mostri delle carenze
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » mar apr 27, 2021 3:20 pm

Ciao, di che carenze parli? Quali sono i sintomi?
Grazie.
Max
0

V50SFede
Messaggi: 61
Iscritto il: dom set 15, 2019 11:52 am
Località: Tivoli

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da V50SFede » mar apr 27, 2021 6:28 pm

Parlo della carenza di ferro appunto, chiamata clorosi ferrica; questa si manifesta con le foglie che perdono la loro brillantezza e il verde scuro comincia a virare al verde chiaro intorno alle venature. Questo avviene perché essendo le azalee piante acidofile hanno bisogno di un pH basso del terreno per assorbire le sostanze nutritive, tra cui per l'appunto soprattutto il ferro che diventa disponibile alla pianta solo in ambiente acido.
Se per una pianta "normale" nel terreno c'è abbastanza ferro non è detto che lo sia per un'azalea, che ne potrebbe assorbire solo una minima parte (o smettere proprio) per via del pH non ottimale. A questo si può sopperire andando ad aumentarne la quantità nel terreno. Almeno così mi sembra che funzioni secondo la mia esperienza, se ho scritto qualche cavolata sarei felice di essere smentito.
Considerando che il Prodigy ha un pH di 5,5 contribuisce a mantenere quello del terreno basso.
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » mar apr 27, 2021 7:36 pm

Ciao, tieni conto che io ogni 2 settimane bagno la pianta con acqua addizionata con aceto. in realtà non faccio una cosa scientifica, ne aggiungo un po' in una bottiglia. Ho visto che lo scorso anno non ha dato problemi, quindi quest'anno continuo a fare così.
Il substrato è Kanuma al 100%.

Magari ci può dare qualche dritta in più Santiago, che è un esperto di Azalee.
Grazie.
Saluti.
Max
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » lun mag 10, 2021 10:06 am

Ciao a tutti, finalmente la mia piccola azalea ha fiorito!!!
Vi allego alcune foto.
Ora avrei un paio di domande da fare agli esperti di azalee.
Secondo voi effettivamente è una Satsuki come mi avevano detto?
Che tipo di potatura post-fioritura mi consigliate?
Vorrei cercare di arretrare e infoltire, chiaramente provando a far ingrandire la struttura.
Magari queste info possono servire anche agli altri utenti che sono alle prime armi con questa essenza.
Grazie a tutti.
Un saluto.
Max
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
max_u
Messaggi: 388
Iscritto il: ven ott 04, 2019 7:52 am
Località: Milano

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da max_u » dom mag 16, 2021 9:29 am

Ciao a tutti, in attesa di ricevere una risposta sulla potatura post fioritura, aggiungo un'altra cosa.
Ho notato che le nuove foglie non hanno un colore "uniforme" e risultano essere molto chiare, oltre che ad avere una specie di "screziatura", alcune anche la punta leggermente rossiccio.
Qui di seguito alcune foto.
Può essere carena di qualcosa?
Al momento sto concimando con il Prodigy, ogni 2 settimane con acidi umici, ogni tanto aggiungo un po' d'aceto all'acqua che utilizzo per irrigare. In superficie ho messo dello sfagno per mantenere l'umidità.
Cosa ne dite? È tutto normale? Mi consigliate di fare qualche variazione o aggiunta?
Grazie mille a tutti.
Un saluto.
Max
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

michelo
Messaggi: 1219
Iscritto il: mer nov 26, 2014 5:44 pm
Località: prov. Latina

Re: La mia prima azalea

Messaggio da leggere da michelo » dom mag 16, 2021 2:22 pm

le punte che cominciano ad annerirsi sono in genere sintomo di marciume radicale.

drena bene? il substrato e' compatto?
0

Rispondi