un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Domande e risposte sui problemi che si possono incontrare durante la lavorazione dei bonsai.
Aiutiamoci vicendevolmente!!!
Forum per coltivazione a livello base
santiago
Messaggi: 410
Iscritto il: ven feb 20, 2009 11:18 pm
Località:

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da santiago » gio mag 03, 2018 10:04 am

Complimenti! Toglimi una curiosità, le gemme da Fiore si trovano in punta alla nuova cacciata?... quindi quando accorci la crescita perdi automaticamente la fioritura?
0

Piercosi
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Piercosi » gio mag 03, 2018 10:41 am

si... si trovano in punta... quindi la conseguenza è quella di perdere la fioritura nel caso in cui si proceda con la pinzatura...

però nella scorsa stagione ho notato un particolare: essendo una pianta molto vigorosa, non si ferma mai di vegetare... quindi, avendo agito con veramente tante pinzature (sbagliando... :( ), ho notato che sui rami pinzati nei primi di giugno è nata una fioritura sui rametti secondari nati in seguito a questa azione. non credo quindi che una volta formata la struttura principale, attraverso potature di contenimento effettuate nei tempi giusti (ossia nel periodo che va dall'allungamento del ramo a subito prima che all'estremità dello stesso nasca la fioritura) sia difficile ottenere una fioritura non lontana dalla ramificazione...
0

santiago
Messaggi: 410
Iscritto il: ven feb 20, 2009 11:18 pm
Località:

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da santiago » gio mag 03, 2018 10:58 am

Ottimo Grazie x la spiegazione!
0

Piercosi
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Piercosi » mer giu 20, 2018 10:54 am

dopo una prima ondata di crescita, ho deciso di dare un po' d'aria ai rami interni sfoltendo un po' la vegetazione in modo da stimolare le gemme più interne... queste foto risalgono ad un mesetto fa, ed ora è di nuovo un cespuglione alimentato dal buon prodigy... :) sarà ora di sfoltire ancora un po'...
intanto ecco le foto del prima e dopo sfoltita... :)

prima...
39 - Campsis Radicans 06 mag 2018.JPG
dopo...
40 - Campsis Radicans 06 mag 2018.JPG

ha emesso tantissimi fiori quest'anno, fiori che ho prontamente eliminato per non indebolire la pianta e concentrare le energie sulla ramificazione in costruzione...
cimati corti i rami sui quali c'era, in apice, la fioritura, a loro volta hanno emesso cacciate sulle gemme ascellari, che a loro volta stanno di nuovo dando vita ad un'altra fioritura... :) perciò sono sempre più convinto del fatto che cimando nel momento giusto sarà possibile ottenere una fioritura estiva su rami abbastanza corti e in sagoma... :)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
francobet
Moderatore
Messaggi: 16835
Iscritto il: ven lug 09, 2004 10:20 am
Località: Serramazzoni ( MO )

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da francobet » mer giu 20, 2018 12:45 pm

carina.. fra le tantissime varietà che ho coltivato e che ho, questa mi manca.
ne ho un paio in giardino, e a vedere come si comporta, mi sembra faccia un pò fatica a fare rami fini.

quasi quasi provo a margottarne una in giardino..
0

Piercosi
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Piercosi » mer giu 20, 2018 12:58 pm

Impegnandosi, rami secondari e terziari più sottili si ottengono... cmq, io concimo a manetta, presumo quindi che con regimi più blandi si riescano ad ottenere rami sottili su piante piccole... credo comunque che rendi meglio una pianta grande piuttosto che piccola, data la tipologia di foglia e il comportamento dei rami con l'attitudine ad ingrossare facilmente...
0

Diego92
Messaggi: 1333
Iscritto il: mar apr 28, 2015 9:48 pm
Località: Vicenza

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Diego92 » mer giu 20, 2018 2:36 pm

È veramente una bella pianta.. Ma mi chiedo : perché hai potato invece di lasciar fare diametro ai rami?
0

Piercosi
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Piercosi » mer giu 20, 2018 2:58 pm

bravo diego... bella domanda... :)

visto la rapidità con cui fa diametro, ho preferito potare per far si che il primo ramo a destra (che non ho minimamente potato e che è nato l'anno scorso...) prenda forza e superi il diametro del ramo a sinistra... diciamo quindi che quello di sinistra l'ho potato affinché possa far nascere gemme arretrate (e lo ha fatto...) e l'apice per ridurre la dominanza apicale (molto forte essendo un rampicante...!).
ho ragionato un po' per intuito, sperando di aver fatto la cosa giusta... non vorrei dover rincorrere per anni il ramo di sinistra affinché il primo ramo diventi credibile... cosa ne pensate...?
0

Avatar utente
Psycho_alchemist
Moderatore
Messaggi: 3999
Iscritto il: mer mag 06, 2015 10:17 am
Località: Milano

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Psycho_alchemist » mer giu 20, 2018 4:20 pm

Secondo me stai facendo un ottimo lavoro su un'essenza inconsueta. Purtroppo personalmente non posso consigliarti perchè non l'ho mai avuta, ma a logica stai operando nel migliore dei modi.
Comunque quoto, un po'come il glicine diventa credibile solo per taglie intorno al metro.
0

RingoStarr.
Messaggi: 315
Iscritto il: ven gen 05, 2018 2:51 am
Località: Roma

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da RingoStarr. » gio giu 21, 2018 1:02 am

Ma il glicine allunga molto la vegetazione e poi fiorisce solo una volta-
0

Piercosi
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Piercosi » mer mar 27, 2019 12:08 pm

53 - Campsis Radicans 08 mar 2019.JPG
continua la costruzione di questa pianta... :)

quest'anno le è toccato un bel rinvaso: è stato straordinario scoprire che nel giro di pochissimo tempo ha praticamente riempito il vaso di legno e creato già una sorta di pane radicale compatto, pieno di radici capillari che nascono da grosse radici che ho in parte già scoperto, e che allargheranno in pochi anni il nebari...
57 - Campsis Radicans 08 mar 2019.jpeg
59 - Campsis Radicans 08 mar 2019.jpeg

ho notato che, l'aver messo come strato drenante della pomice molto grossa, così come si vede nella foto, ha aiutato la pianta a compattare subito il pane radicale utile, non perdendo vigoria.
particolare della pomice utilizzata come fondo:
60 - Campsis Radicans 08 mar 2019.jpeg
61 - Campsis Radicans 08 mar 2019.jpeg
manca ancora molto sul lato sinistro e comunque nella parte bassa della pianta, come primo e secondo ramo. quest'anno quindi farò crescere senza potare i rami bassi, cercando di contenere ancora il vigore apicale. i rami bassi che cresceranno, cercherò di farli arrampicare su in alto, in modo da garantirmi un buon spessore nel giro di poco tempo, o almeno spero.
non ho tagliato tutto ciò che ci sarebbe stato da tagliare, in quanto voglio garantirmi l'eventuale possibilità di cambio fronte, seppur il linea di massima resterà questo che ho proposto...
è una pianta che, un po' per la sua storia, un po' per via del tempo che passa, mi da soddisfazione... :)
62 - Campsis Radicans 08 mar 2019 - Copia.JPG
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

Avatar utente
PONCH
Insubreman
Messaggi: 1956
Iscritto il: dom mag 15, 2005 6:46 pm
Località: Roma

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da PONCH » mer mar 27, 2019 12:40 pm

queste sono le storie più belle da leggere. è meraviglioso vedere un materiale estremamente grezzo e originariamente destinato ad una finaccia finire nelle mani di chi apprezza, asseconda un'intuizione e non demorde.
La pianta sta assumendo un certo interesse ed i risultati otenuti finora sono molto incoraggianti.
Bravo
0

Avatar utente
francobet
Moderatore
Messaggi: 16835
Iscritto il: ven lug 09, 2004 10:20 am
Località: Serramazzoni ( MO )

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da francobet » mer mar 27, 2019 1:39 pm

un bel lavoro, anche di costanza, su una essenza non semplice.
fa ramificazioni lunghe e poche fini.
0

Piercosi
Messaggi: 1801
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da Piercosi » mer mar 27, 2019 1:49 pm

è vero franco... ma ho notato che se si lascia vegetare ad inizio primavera senza somministrare particolari quantità di azoto, si riescono ad ottenere internodi corti, che verranno poi utilizzati in futuro per formare il palco...
0

Avatar utente
il grande nascondini
Messaggi: 463
Iscritto il: mar set 01, 2015 7:41 pm
Località: Osteno

Re: un'essenza inconsueta... la Bignonia...

Messaggio da leggere da il grande nascondini » mer mar 27, 2019 3:59 pm

Bella pianta e bella la sua storia! Queste sono le piante alle quali ci si affeziona davvero :D
0

Rispondi