olivastro moiogi coltivato in campo

Domande e risposte sui problemi che si possono incontrare durante la lavorazione dei bonsai.
Aiutiamoci vicendevolmente!!!
Forum per coltivazione a livello base
andria
Messaggi: 1325
Iscritto il: sab feb 23, 2013 8:57 am
Località: prov.CA

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da andria » sab apr 03, 2021 7:14 pm

grazie x avermelo ricordato. il vaso è sempre lo stesso. sinceramente non ho ancora una idea precisa su quale scegliere.
anzi se qualcuno volesse darmi un consiglio, io son qui.
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 292
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » ven apr 09, 2021 12:00 am

Bella bella bella e ricordando il materiale di partenza sembra una magia, la materia plasmata letteralmente, complimenti.
0

Diego92
Messaggi: 1333
Iscritto il: mar apr 28, 2015 9:48 pm
Località: Vicenza

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da Diego92 » ven apr 09, 2021 5:57 am

Bellissimo percorso e gran bella pianta.. L'unico dubbio che mi sale però.. Non hai lasciato allungare un po' troppo in apice? Dall'andamento e conicità del tronco forse la vedrei un apice leggermente più basso e compatto
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 292
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » ven apr 09, 2021 9:54 am

Sarà.... fosse mia non cambierei una virgola, ai miei occhi da profana piace tantissimo cosi come è, mi da una sensazione di grande armonia, bellezza e naturalezza e maestosità, poi ha un movinento sinuoso moooolto seducente se dovessi comprare un bonsai é proprio cosi che lo vorrei.
0

andria
Messaggi: 1325
Iscritto il: sab feb 23, 2013 8:57 am
Località: prov.CA

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da andria » lun apr 12, 2021 5:37 pm

Bella bella bella e ricordando il materiale di partenza sembra una magia, la materia plasmata letteralmente, complimenti.
grazie, troppo buona
diamo il giusto merito pure all'essenza, molto tollerante, che si lascia lavorare senza troppi problemi.
0

andria
Messaggi: 1325
Iscritto il: sab feb 23, 2013 8:57 am
Località: prov.CA

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da andria » lun apr 12, 2021 5:55 pm

Bellissimo percorso e gran bella pianta.. L'unico dubbio che mi sale però.. Non hai lasciato allungare un po' troppo in apice? Dall'andamento e conicità del tronco forse la vedrei un apice leggermente più basso e compatto

qualcosina in apice la dovrò asportare, non è un problema. diciamo che il tratto terminale deve ancora perfettamente raccordarsi al resto del tronco.
se vogliamo il tronco potrebbe essere diviso in 3 parti: la base che corrisponde al materiale raccolto, il tratto centrale che è stato formato in campo e la parte finale formata in vaso che secondo me necessita ancora di ispessirsi. i tempi di formazione in vaso sono molto + lenti. da questo punto di vista una maggiore estensione in altezza potrebbe essere funzionale a irrobustire maggiormente la parte terminale del tronco.
0

Diego92
Messaggi: 1333
Iscritto il: mar apr 28, 2015 9:48 pm
Località: Vicenza

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da Diego92 » lun apr 12, 2021 6:35 pm

Ok capisco cosa intendi, in effetti la prima parte è raccordata perfettamente e invece in apice si vede ancora un po' lo stacco, anche se non sembra così fastidioso
0

Avatar utente
Eleonora Eleonora
Messaggi: 292
Iscritto il: ven giu 26, 2020 4:06 pm
Località: Liguria

Re: olivastro moiogi coltivato in campo

Messaggio da leggere da Eleonora Eleonora » mar apr 13, 2021 1:10 pm

Bella bella bella e ricordando il materiale di partenza sembra una magia, la materia plasmata letteralmente, complimenti.
grazie, troppo buona
diamo il giusto merito pure all'essenza, molto tollerante, che si lascia lavorare senza troppi problemi.
No no senza nulle togliere alla "collaborazione" e la sopportabilità dell'essenza, ma qui e in casi come questi c'è proprio la maestria, l'occhio che sa vedere ciò che potrebbe essere, la grande creatività di creare un qualcosa di molto gradevole partendo da zero e naturalmente la tecnica, perché all' inizio era letteralmente un pezzo di ciocco che per ispirare e da progettare occorreva realmente di quanto elencato poco più su ..... Non sarei mai riuscita a vedere ( non riesco a vederla tutt'ora sinceramente guardando e riguardando foto di partenza) a prevedere un evoluzione di questo tipo, così bello e piacevole da guardare vedendo il materiale di partenza, per questo dico che la materia e stata plasmata (letteralmente), ora è un bonsai stupendo, magari un giorno riuscissi ad acquisire almeno un quarto di queste capacità.
1

Rispondi